Nuova cabina elettrica a Padova con finitura per esterni in pietra

Ambientare questa cabina elettrica a Padova, in relazione al territorio circostante non era affatto scontato, men che meno banale, specie per la struttura in questione che presenta dimensioni importanti. In questa occasione il risultato ottenuto è più positivo grazie all’impiego di una finitura per esterni in pietra bicolore.

Composta con struttura a pannelli modulari, questa “cabina elettrica Padova” è impreziosita con una finitura per esterni in pietrisco spazzolato che, in questo specifico caso, è stato lavorato a fasce orizzontali di due colorazioni

Naturalmente per mantenere le caratteristiche strutturali della struttura ed al tempo stesso dare consistenza alla cartelletta in pietrisco si è reso necessario far uso di pannelli da 12 cm di spessore.

In questo caso si è scelto di eseguire sulla superficie esterna in ghiaino una ulteriore lavorazione che consiste in una prima leggera levigatura della superficie e poi una ulteriore spazzolatura così da mettere in risalto lo spaccato del sasso.

Perché scegliere una finitura per esterni in pietra spazzata

Il committente, in fase di colloquia iniziali, espresse la volontà di rifinire l’intera cabina elettrica con un materiale di pregio, che fosse al contempo altamente resistente agli agenti atmosferici. Non solo tra i desiderata vi era anche la possibilità a ché il materiale di finitura per esterni fosse decorativo per abbellire esternamente il prefabbricato.

Per queste ragioni il committente ha scelto di procedere, tra le varie, proprio con la finitura per esterni in pietra bicolore, lavorata a fasce orizzontali.

Questo genere di finitura richiede una specifica tecnica di lavorazione che si basa su tre specifiche fasi di lavoro:

  • realizzazione della cartelletta di finitura in ghiaino lavato e dei relativi voltatesta;
  • armo e getto del pannello in calcestruzzo;
  • lavaggio e finitura superficie esterna.
Cabine elettroche Mt BT a pannelli componibili | Edilceem

Come applicare una finitura per esterni in pietra

La lavorazione inizia andando a stendere sul banco vibrante una carta ritardante sulla quale verrà colata una miscela di calcestruzzo dello spessore di 4/5 cm.. La miscela di calcestruzzo è realizzata da mix design che prevede l’utilizzo del pietrisco nella colorazione e nella pezzatura richiesta dalla finitura. 

La miscela viene lavorata con una consistenza che possiamo definire “leggermente umida” in modo da poterla distribuire in maniera omogenea su tutta la superficie.

Sullo strato di calcestruzzo fresco, si dovrà successivamente procedere con il posizionamento delle armature metalliche e del getto in “calcestruzzo a resistenza” che andrà a realizzare il pannello prefabbricato.

Dopo aver scasserato il pannello prefabbricato, non resta che staccare dalla superficie esterna la carta ritardante per poi procedere al lavaggio della boiacca così da portare alla luce la superficie del sasso. 

A seguire una speciale macchina levigherà prima e spazzolerà poi la superficie così da omogenizzare la superficie ed al tempo stesso mettere in risalto le forme del sasso.

Cabina elettrica Padova: perché scegliere un prefabbricato a pannelli componibili

Le cabine elettriche MT/BT a pannelli componibili sono la soluzione ideale per tutti coloro che necessitano di elevata flessibilità dimensionale e un alto livello di personalizzazione strutturale ed estetica.

A livello progettuale i fattori che definiscono la tipologia di cabina elettrica a pannelli componibili da utilizzarsi sono i seguenti:

  • ubicazione;
  • spazio a disposizione
  • le potenze in gioco;
  • tipo di apparecchiatura;
  • l’esposizione;
  • l’aereazione di locali.

Questi elementi sono alla base delle scelte progettuali nell’individuazione della struttura prefabbricata da adottare. Le strutture a pannelli componibili CEP offrono la possibilità di personalizzare la cabina elettrica in relazione alle specifiche esigenze progettuali.

calcestruzzo fibrorinforzato per cabine elettriche